width=

 

La UIL RUA lo ha gridato in tutti i modi.

 Finalmente anche la Regione Siciliana sancisce che le A O U

NON APPARTENGONO al SSR

(Circolare Ass. Reg. della Salute n. 29836 del 13/4/2018)

E allora:

  • Fino a quanto a Catania si continuerà a gestire il Policlinico come una Azienda Ospedaliera?
  • Chi pagherà per tutte le decisioni assunte in spregio alle prescrizioni legislative?
  • Quali sono stati e quali saranno le ripercussioni negative nei confronti del personale?
  • Quando si procederà ad applicare a tutto il personale dell’Azienda il CCNL del Comparto Istruzione?
  • Riuscirà l’Università a sopportare il peso economico del debito che, giorno dopo giorno, si continua ad accumulare a seguito della svendita del personale universitario?
  • Si continuerà ancora a considerare “rappresentative” le OO.SS. non appartenenti al Comparto Istruzione?

La UIL RUA continuerà la battaglia per il ripristino della legalità anche nel Policlinico di Catania.

 

INVITIAMO I LAVORATORI DELL’AZIENDA A RIFLETTERE, ANCHE IN OCCASIONE DEL PROSSIMO RINNOVO DELLE RSU.

 

=============================================

 
I CANDIDATI DELL'UNIVERSITA' DI CATANIA
image005
====================================================
 
Congresso Regionale UIL RUA Sicilia | Stampa |
Scritto da Nino Gatto   
Mercoledì 31 Gennaio 2018 16:38

 

CONGRESSO REGIONALE UIL RUA SICILIA - Catania - 20 GENNAIO 2018

COMUNICATO STAMPA

Il catanese Nino Gatto è stato rieletto alla guida della Uil Rua Sicilia, l’organizzazione dei lavoratori Uil della Ricerca, Università e Alta Formazione. Assieme con Nino Gatto, confermato dal congresso regionale che s’è tenuto oggi – sabato 20 – in un albergo del capoluogo etneo alla presenza della segretaria nazionale Sonia Ostrica, i componenti della nuova Segreteria sono Angelo Alessandrino per l’Università di Messina, Alfredo Lo Presti per l’Università di Catania, Luigi La Fata per l’Università di Palermo, Paolo Morana per gli enti musicali e le accademie e Raffaele Ziino per gli enti di ricerca.
Il segretario generale della Uil Rua siciliana ha aperto con la sua relazione l’assemblea, nel corso della quale sono intervenuti l’assessore regionale Roberto Lagalla, il rettore dell’Università di Catania Francesco Basile, l’assessore comunale Maria Ausilia Mastrandrea, i segretari generali di Uil Sicilia, Uil Scuola Sicilia e Uil Catania Claudio Barone, Claudio Parasporo ed Enza Meli. Presenti in sala la segretaria regionale organizzativa Uil Luisella Lionti e il segretario della Uil di Trapani, Eugenio Tumbarello. Nel suo intervento, tra l’altro, Nino Gatto ha definito “incomprensibile come il Governo, lo Stato, che prima erano i datori di lavoro, si trasformano piano piano in nemici dei lavoratori”. Quindi, ha spiegato: “Si riducono drasticamente i finanziamenti, mentre scompaiono le piante organiche che però sono funzionali a garantire il raggiungimento di obiettivi prefissati, mentre spuntano le dotazioni organiche prive di criteri funzionali. Inoltre, la diminuzione dei finanziamenti destinati alla formazione aumenta molto l’intervento economico delle famiglie mettendo seriamente in discussione il diritto allo studio. Tutto questo ha finito per dividere il nostro Paese, creando le condizioni per avere strutture di serie A e di serie B”. Il segretario regionale della Uil Rua, quindi, s’è detto “particolarmente preoccupato per le Aziende ospedaliere universitarie perché il caos si è trasformato in un bandolo di interessi, molti dei quali non sempre limpidi”. E ancora: “Il paradosso dei paradossi s’è concretizzato a Catania, l’accorpamento del Vittorio Emanuele con il Policlinico ha creato un’Azienda dall’identità ignota nella quale si sono registrati atti e fatti privi, a nostro avviso, di legittimità facendo scempio delle più elementari regole contrattuali e giuridiche”.  Nino Gatto, infine, ha citato “la vicenda della sede del Cnr di Catania che sembra assomigliare a una telenovela senza fine” e sottolineato “la buona notizia relativa all’Istituto Musicale Vincenzo Bellini di Catania che sembra avviarsi alla statizzazione”.


dsc_0007

dsc_0012

 

=====================================================================

 

Elezioni RSU 2015 - Consiglio Generale della UIL Sicilia 19 febbraio 2015

Il paese riparte non contro chi lavora ma con chi lavora, questo il messaggio lanciato dalla UIL nel suo Consiglio confederale Regionale tenuto ieri a Palermo.

Al Consiglio ha partecipato anche una nutrita delegazione dei candidati RSU della nostra Università di Catania nella lista UIL RUA.

Anche se la tutta funzione pubblica è sul piede di guerra per le troppe riforme mancate, il governo regionale non spende il 48,8% delle risorse europee e il presidente del consiglio ha il coraggio di affermare che vi sono Università di serie A e di serie B (nonostante la distribuzione iniqua delle risorse agli Atenei del nord rispetto a quelli del sud, come mostra Alberto Civica nel suo intervento producendo dati inequivocabili) la sfida che lanciamo è ripartire dalla Sicilia, anzi, più da sud da Lampedusa,  dove simbolicamente il segretario generale UIL ha proposto di commemorare il Primo Maggio unitario per rilanciare le politiche di cooperazione.

Alle riprovevoli dichiarazioni di Renzi  che attaccano il sistema universitario e che dimostrano una scarsa conoscenza dei dati reali, noi replichiamo che perdiamo 8000 iscrizioni l’anno mentre regaliamo ricercatori alla Germania. Il Max Planck institute, ad esempio, può vantare il 20% di ricercatori italiani.

Smantellare il sistema universitario pubblico non giova al paese e alla giustizia sociale. Negli ultimi anni nonostante non si siano rinnovati i contratti e si siano persi 300mila posti nel pubblico impiego, la spesa pubblica è aumentata, glistudenti hanno visto alzare le tasse,  il personale T.A. è stato penalizzato dal blocco della contrattazione e dal taglio dei diritti.

L’elezione delle RSU è un’occasione importante per riaffermare questi principi e per far si che l'Università sia pubblica e non sia riservata a pochi priviegiati.

Contrapponiamo alle tutele crescenti del Jobs Act che si sono rivelate inesistenti le lotte crescenti partendo col rinnovare  i contratti del pubblico impiego perché si possa ripartire coi contratti, perché si possa investire nella ricerca e perché si torni a ascoltare i lavoratori.

 Chiara Giovanna Scollo - Segreteria GAU UniCT

foto_11

 

foto_22

 

========================================================

 

RSU_2015_UILRUA_small

 

UNA BREVE PRESENTAZIONE DEI CANDIDATI PER LE RSU DELL'UNIVERSITA' DI CATANIA

 

Voglio ringraziarli tutti per lo spirito di servizio con cui si stanno sottoponendo al giudizio dei Colleghi nonostante i tentativi destabilizzanti, con scopi certamente poco nobili, recentemente registrati.
Sono certo che i tentativi di "disturbare" la UIL RUA di Catania  non offuscheranno la leadership che il nostro Sindacato detiene oramai da anni. I principi e i valori che la UIL RUA porta avanti sono noti a tutti e chi è per il rispetto delle regole e dei diritti sà chi scegliere.
Consentitemi il tono confidenziale nel dire: "grazie Ragazzi per ciò che state dando al nostro/vostro Sindacato; la UIL RUA serve all'Università e a tutti coloro che vi operano. Mantenetelo sempre così anche quando sembra che perdiamo tutte le battaglie abbiamo la certezza che siamo nel giusto." Nino Gatto

 

BELFIORE Gaetano   Laureato in Scienze Politiche, a 54 anni si può definire un superprecario. Appartenendo, infatti, alla categoria degli ex PUC aspetta ancora l'agognata stabilizzazione. Lavora presso l'URP ed è da tutti apprezzato per la sua disponibilità verso Studenti e Colleghi. RSU uscente.

CANTARELLA Francesca  Dirigente storica della UIL è responsabile del Comitato Pari Opportunità (CPO) della UIL RUA Sicilia e dirigente nazionale. Categoria EP è Vice direttore del CBD (Centro Interfacoltà Biblioteche e Documentazione).  RSU  uscente

COCO Rosanna Luciana  49 anni categoria D, responsabile AGAP PAC 4 in servizio presso il Dipartimento di Scienze Chimiche. Componente della Segreteria della UIL RUA. Membro del CPO della UIL RUA .

COPPOLA Giovanni Francesco detto Gianfranco  45 anni, laureato in Giurisprudenza, é specialista in Scienze Amministrative e dell'Organizzazione, di ruolo dal 2001, già Segretario Am.vo del Dipartimento di Pediatria, dal 2008 resp. dell'ufficio giuridico dell'APPaM. Rappresentante del personale in Senato Accademico.

GRECO Giuseppe  38 anni. Bibliotecario presso la biblioteca delle Scienze Pedagogiche e Psicologiche, si occupa di acquisizione e catalogazione.

LA GIGLIA Salvatore  Da sempre impegnato nel Sindacato della nostra Università, perciò ancora relegato alla categoria C4. Lavora presso l'ADI nelle segreterie studenti del settore Tecnico Scientifico. Punto di riferimento per Studenti e Colleghi. Presidente uscente delle RSU.

LAUDANI Francesco  45 anni, laureato in Giurisprudenza; abilitato alla professione di avvocato,  è dipendente di ruolo dal 2007. Lavora presso i servizi contabili del Dipartimen-to di Giurisprudenza.

LEONARDI Orazio detto Lello  Lavora da 19 anni nelle Segreterie Studenti, è  quotidianamente in contatto con persone e realtà diverse e variegate, con le quali si relaziona sempre con entusiasmo.

LO PRESTI Alfredo  In servizio dal 2005 nel ruolo del personale Tecnico Scientifico ed Elaborazione Dati, opera presso l'APSEMa ed è direttore operativo manutenzione informatico ed impianti speciali. RSU uscente, cura i servizi della UIL RUA regionale.

MAUGERI Domenica Caterina detta Mimma  Categoria D amministrativa, di ruolo dal 2005, presta servizio presso l'ARIT, in qualità di responsabile dell’ufficio Consorzi e Società. Laureata in giurisprudenza e dottorato in Diritto Amministrativo, è abilitata alla professione di avvocato.

MAZZA Rosario   Ultra-precario proveniente da Aziende in crisi svolge la propria attività con contratto a tempo determinato presso il Laboratorio Ufficiale Prove Materiali dell'ex Facoltà di Ingegneria. Categoria e futuro  ... da definire.

MILAZZO Francesca  Categoria D amministrativa, dal 2012 è responsabile dell'APPaM PAC 3 e lavora presso il monastero dei Benedettini.

PENNISI Alfio  Brillante e determinato svolge la propria attività presso il Dipartimento di Scienze della Formazione occupandosi di servizi relativi alla didattica. Appartiene alla categoria degli ex PUC. RSU uscente è laureato in Scienze della Formazione.

RAGUSA Alessandra  Laureata in Economia e Commercio, contratto a tempo determinato in attesa di stabilizzazione. Vice responsabile dei servizi contabili presso il Dipartimento di Giurisprudenza dal 2009.

SCOLLO Chiara  Avvocato abilitato all'attività forense lavora all'Università dal 2012 e attualmente opera presso l'Avvocatura di Ateneo. Fa parte della Segreteria della UIL RUA di Catania ed è componente del Comitato Pari Opportunità della UIL RUA  nazionale.

ZUCCARELLO Matteo  33 anni, laureato in Tossicologia dell'Ambiente  lavora come microscopista al Dip. G.F. Ingrassia . Tempo determinato di categoria D, NON inserito nei processi di stabilizzazione. Ottimista!!!!

==============================================================